Come funziona l’università in Francia?

Com’è suddivisa l’università francese? Il mio diploma di laurea è considerato valido in Francia? Quanto costa studiare in Francia? Che livello di lingua devo avere per essere ammesso a un’università francese? Tutte le risposte le troverete in questa pagina.

  • come funziona l'università in Franica

L’università francese, in conformità col Processo di Bologna, ha la nostra stessa suddivisione: tre anni+due, più dottorato.

L’equivalente della triennale è la Licence, mentre la specialistica è chiamata Master e si divide in Master1 e Master2.

Il Master non ha nulla a che vedere col significato attribuitogli in Italia, si tratta di una specialistica a tutti gli effetti. Si può accedere solo avendo completato la Licence o essendo in possesso di un diploma di laurea equivalente.

A differenza del nostro ciclo di specialistica, i master francesi possono essere frequentati anche solo per un anno, con consegna del relativo diploma. Questa possibilità dipende  dal percorso di studi, in linea di massima potete frequentare anche solo il primo anno di Master e ottenere comunque un diploma, in quanto i due anni sono indipendenti tra loro e il secondo tende ad essere più professionalizzante rispetto al primo. Tutti e due gli anni di master prevedono che lavoriate a un Memoire di ricerca.

Un’altra cosa da sapere è che i Master francesi si suddividono in Master de recherche, finalizzato al dottorato, e Master professionnel, finalizzato all’inserzione nel mondo del lavoro.

In parallelo alla formazione standard esistono altri diplomi: quelli professionalizzanti come il DUT (diploma universitario di tecnologia) o la Licence Pro, e quelli di complemento alla formazione, come la Formation Continue, rivolta ai lavoratori o ai richiedenti lavoro, e i DU, diplomi universitari propri all’università che li propone.

In Francia l’università si divise in la fac (la faculté), università pubblica standard, e les écoles, scuole specializzate di alto livello, chiamate, appunto, Grandes Écoles o écoles spécialisées. Ne esistono sia di pubbliche sia di private, anche se quest’ultime sono la maggioranza. Il costo è solitamente molto più alto, può andare dai 400 euro agli 8000. Si accede solo tramite concorso, i francesi si preparano anche un anno per essere ammessi in una di queste scuole.

Sistema universitario francese

I corsi universitari si dividono in CM (Cours magistraux) e in TD (Travaux dirigés), nel caso fosse previsto dal vostro corso di laurea, ci possono essere degli Ateliers o dei Laboratoires.

I CM sono i corsi principali e non sono a scelta dello studente. Di solito sono tenuti nelle aule Amphithéatres poiché frequentati da tutti gli alunni del corso di laurea. Per i CM la frequenza non è obbligatoria e l’esame si tiene unicamente alla fine del semestre.

I TD invece  sono dei corsi di approfondimento, sono a  scelta dello studente e  prevedono il cosiddetto contrôle continu. La frequenza è obbligatoria (appello e firma) in quanto sono previsti dei lavori da consegnare durante l’arco del corso che incideranno sulla valutazione finale. In questo caso sono previsti due esami, uno a metà del corso (questo può essere sostituito dai lavori richiesti) e uno alla fine.  Spesso anche l’esame finale consiste nella consegna di un dossier.

In linea di massina, soprattutto in Licence, per ogni CM vi è un corrispettivo TD, questo fa si che i corsi in Francia siano molti di più rispetto a quelli in Italia. Il CM con il relativo TD costituisce un’unità di voto.

Gli esami si tengono imperativamente a fine del primo e del secondo semestre, in date specifiche e non modificabili; la maggior parte delle volte tutti gli esami sono raggruppati nell’arco di qualche giorno.

L’esame consiste in una o più domande a risposta aperta. Spesso le domande sono sostituite da un unico soggetto che prevede una risposta argomentata, ovvero la stesura di una dissértation (per informazioni al riguardo leggete questo articolo).

Risultati

I risultati li avrete solo qualche settimana dopo la sessione d’esame, in base ai tempi della giuria.

Per passare l’anno dovete validare entrambi i semestri. I due semestri si compensano e fanno media. Quello che conta è la media finale del semestre, questo significa che se la media ponderata di tutti i vostri esami è sufficiente (10)  allora il semestre è passato. In sostanza, si può ottenere il diploma o passare l’anno anche avendo degli esami con valutazione insufficiente.

I recuperi degli esami, infatti, non sono né obbligatori né a scelta dello studente, si passa ai recuperi solo nel caso si venga convocati e quindi un esame risulti défaillant per la validazione del semestre. La sessione di recupero si svolge solo ed esclusivamente a fine di tutto l’anno scolastico.

Per questo motivo vi conviene lavorare sodo fin dal principio, per non ritrovarvi alla fine dell’anno con una media bassa e non recuperabile.

Dispense d’assiduité

Nel caso non possiate frequentare tutti i TD a causa del lavoro (minimo 16 ore settimanali) o dello sport o per questioni di handicap, potete fare richiesta della dispense d’assiduité. In questo caso non dovete eseguire il controllo continuo né sostenere l’esame di metà corso, ma sarete convocati unicamente per l’esame di fine corso.

NB: anche laddove la frequenza non sia obbligatoria è invece auspicabile frequentare, poiché in Francia gli esami si basano quasi unicamente sugli appunti. I corsi sono estremamente curati e impostati in un’ottica di ricerca. Le nozioni, i riferimenti e il ragionamento proposti dal professore non potrebbero mai essere ricavati indipendentemente. La bibliografia molto spesso non c’è ma sono consigliati libri di approfondimento durante le lezioni. Se non potete frequentare, cercate di trovare da subito qualcuno che possa passarvi gli appunti.

VOTAZIONE O NOTATION UNIVERSITARIA FRANCESE

In Francia il parametro di votazione si situa da 0 a 20. Solitamente i professori danno una votazione tra 10 e 14, è difficile che la superino, prendere un 19 o un 20 è davvero raro. Per accedere a un dottorato dovete mantenere una media dal 12/14 in su.

Esempio di corrispondenza.

<10 10 11 12-13 14-15 16-20
<18 18-23 24-26 27-28 29-30 30 e lode

10:sufficiente

11: discreto

12-13: buono

14-15: molto buono

16-20: eccellente

Iscrizione e costi

Le università pubbliche in Francia sono aperte a tutti e hanno un costo molto basso. In media, 180 euro all’anno per la triennale, 256 euro all’anno per il master e 391 euro per il dottorato.

Per iscriversi all’università bisogna compilare e consegnare un dossier completo dei vostri documenti. L’apertura delle domande d’accesso è di solito in aprile e dura neanche un mese (alcuni corsi prevedono due periodi d’ammissioni). Ogni regione ha le proprie date specifiche, comunque tenete conto che le selezioni sono molto prima rispetto all’Italia. In quanto stranieri ma cittadini dell’unione europea potete candidarvi individualmente all’università francese ma, come ovvio che sia, passerete attraverso una selezione più rigida. Gli stessi francesi, soprattutto per i master, devono presentare domanda d’ammissione e consegnare il loro dossier.

Documenti da consegnare:

  • Diploma del liceo e diploma di laurea con traduzione asseverata (in alcuni casi vi chiedono anche la certificazione di tutti gli esami. Per risparmiare vi conviene tradurre solo quella).
  • Eventuali altri diplomi o giustificativi d’esperienze professionali/stage nell’ambito per cui vi proponete.
  • Certificato di lingua che parta dal livello B2 (alcuni corsi richiedono imperativamente il C1).
  • Curriculum tradotto.
  • Lettera di motivazione (troverete le indicazioni al riguardo sul dossier d’ammissione relativo al vostro corso).

Borse di studio

Per le Borse di studio e l’accesso ai Residence universitari connettetevi sul sito del Crous, ricordatevi fin da ora che le richieste per entrambi i servizi vanno fatte entro la fine di maggio. Quindi, se avete intenzione di iscrivervi all’università, inviate tutti i moduli prima delle scadenze, altrimenti potete beneficiarne solo dall’anno successivo. Le borse possono essere richieste solo fino al ventottesimo anno d’età.

Esistono anche delle borse di studio d’eccellenza rivolte agli studenti stranieri: Bourse d’Excellence Eiffel e la borsa di studio del Programma Charcot rivolta agli studenti stranieri in ambito medicale.

In quanto studenti, avete diritto a vari sconti: trasporti, cinema, carte culture, musei, teatri, opera…(la maggior parte sono destinati agli studenti al di sotto dei 25 o 28 anni)

  • Università

Università di Lione

Le università di Lione si suddividono tra Lione e Saint-Étienne.

Lione dispone di un’offerta universitaria assai completa. Le principali università sono:

Lyon1, disposta su tre campus differenti, racchiude tutte le facoltà delle scienze applicate e della sanità.

Lyon2, suddivisa in due campus, uno fuori dalla città e uno in centro sulle quais, è riconosciuta principalmente per le materie umanistiche, ma vanta un’offerta formativa assai varia.

Lyon3, disposta in tre siti differenti, è maggiormente concentrata sull’aspetto professionalizzante e sulla formazione giuridica. Materie principali: diritto, management, lettere e civilizzazione, lingue, filosofia.

ENS: école normale supérieure.

INSA : istituto nazionale delle scienze applicate.

Sono presenti molte altre écoles (ingegneria, management, studi politici, veterinaria ecc) di cui non vi farò l’elenco, ma vorrei darvi qualche informazione sulla scuola di cinema CinéFabrique

CinéFabrique: si tratta di una scuola gratuita di cinema rivolta ai ragazzi dai 18 ai 25 anni. L’ammissione non viene valutata sulla base del livello scolastico del candidato (anche chi non è in possesso di un diploma liceale può presentarsi all’esame d’ammissione) ma sui progetti artistici, il talento e la propensione dello stesso. Per conoscere nello specifico il funzionamento e la filosofia di questo progetto di studi vi indirizzo al sito web.

Sport all’università e Ateliers de pratiques culturelles

Le università francesi offrono dei campus sportivi molto attrezzati, potete seguire corsi di ogni tipo, dal nuoto, alla ginnastica, all’equitazione ecc, salvo iscrivervi ancora prima siano aperte le iscrizioni.

Per accedere ai campus sportivi bisogna pagare una tassa facoltativa che vi verrà proposta al momento dell’iscrizione-20 euro. Per alcuni corsi può essere richiesta una contribuzione supplementare.

Ogni facoltà ha la propria offerta sportiva da proporvi, rivolgetevi al Suap- Service universitaire des activités physiques et sportives della vostra facoltà per chiedere informazioni specifiche.

Oltre allo sport, potete trovare numerosi ateliers gratuiti in differenti discipline: canto, ballo, scrittura, teatro, fotografia. Anche in questo caso bisogna iscriversi per tempo, le iscrizione partono solitamente dalla seconda metà di settembre.

Université Popoulaire

L’universitè popoulaire è un istituto formativo nato per offrire un sapere gratuito. Il programma è annuale e si estende per tutta la durata dell’anno. I corsi sono molto interessanti e toccano i più svariati argomenti. Ogni incontro è registrato e caricato nel sito dell’istituto, così da poter essere ascoltato con tutta tranquillità da casa.

Siti utili:

Etudiant

L’etudiant

Clubetudiant

Sconti per gli studenti erasmus

Se volete sapere come si studia in Francia, come preparare una dissertation o un exposé e se volete conoscere l’equivalente italiano della votazione francese leggete questo articolo!

Per il resto, CONDIVIDETE!

Buono studio. Se avete domande scrivetemi!

Anna