Tangeri: le grotte di Ercole

  • tangeri: le grotte di Ercole

A pochi chilometri da Tangeri, vi è uno dei siti naturali più belli del Marocco: le grotte di Ercole.

Risalenti al neolitico, queste grotte di origine calcarea, sono in parte artificiali, ma ancora nessuno è riuscito a definire chi come e per quale motivo le creò. Le credenze popolari raccontano che furono costruite da un’antica civiltà allo scopo di difendersi dalle invasioni e dai pericoli.

La mancanza di informazioni storiche conclusive fa sì che molte altre leggende ruotino attorno a  questo luogo conferendogli un’aurea di mistero.

Mitologia greca

Le grotte, infatti, prendono il nome dal mito di Ercole, perché la leggenda vuole che proprio qui, il celebre eroe greco, sia venuto a riposarsi dopo le dodici fatiche. Un’altra narrazione, invece, individua nella caverna il luogo in cui visse il ciclope Polifemo.

Curiosità

L’aspetto più curioso, però, lo troviamo nelle linee delle rocce che si aprono sull’oceano, le quali disegnano la forma dell’Africa.

Come raggiungere le grotte di Ercole

Per raggiungere le grotte vi consiglio di prendere un taxi collettivo. Vi costerà più o meno 5/10 dirham se partite fuori dal centro città. Altrimenti il prezzo potrebbe aggirarsi intorno ai 40/50 dirham (cercate di trattare).

Per i taxi collettivi bisogna dirigersi nelle stazioni apposite. Tangeri è molto grande, quindi vi conviene chiedere informazioni ai tassisti di riferimento. Rispetto alle altre città del Marocco, a Tangeri è più difficile trovare un taxi disposto a uscire dal proprio percorso, vi converrà camminare direttamente verso la zona d’interesse o cambiare diversi trasporti.

Molto probabilmente ci sono anche autobus che vi portano alle grotte, ma io non mi sono informata al riguardo. Essendo i taxi molto economici in Marocco, ne ho usufruito spesso 🙂

 Per il ritorno, non preoccupatevi, i taxi stanziano sulla strada in attesa dei clienti.  

  • le grotte di Ercole: interno
  • le grotte di Ercole:interno
  • le grotte di ercole: scogliera

Gole del TodraLe magnifiche Gole del Todra

Leggi l’articolo per saperne di più!

Informazioni utili

L’entrata alle grotte è gratuita. Sono aperte tutti i giorni dalle 10 alle 20 (gli orari possono variare a seconda della stagione).

Essendo una meta molto conosciuta è di conseguenza anche molto affollata, godersi il posto sarà un po’ difficile, ma forse andare di mattina presto o verso sera, quando il sole tramonta, potrà giovare all’esperienza. 

Nei dintorni ci sono vari ristoranti di pesce e giusto fuori dalle grotte vi è uno splendido panorama sull’oceano da ammirare dagli scogli. 

Buon viaggio

Anna 

4 commenti
  1. Avatar
    Raffaella dice:

    Non so cosa darei per poter visitare un luogo così e poter fare una foto come quella che hai fatto tu, dall’interno della grotta verso il mare. Davvero. E poi, anche io come Ercole, mi riposerei. 😉

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook Comments