Corsi di francese gratuiti

Il miglior modo per integrarsi in un paese e trovare subito un lavoro è quello di conoscere perfettamente la lingua, ma siete in Francia e pagare per un corso di lingua vi sembra una spesa inutile, perché non provare allora con i corsi gratuiti di francese?

  • Corsi di francese

Oltre all’Alliance Française, allInstitut Lyonnais e ad altre strutture che propongono corsi di francese  professionali e a pagamento, esistono non poche associazioni, invece, che offrono corsi di francese gratuiti o a prezzi irrisori. Non stiamo parlando di corsi mirati e strutturati secondo i vostri bisogni, ma di lezioni gestite da volontari e funzionali a favorire l’integrazione degli stranieri. La maggior parte degli insegnanti non sono veri professori ma alcuni sì, per esempio il corso a cui mi ero iscritta io era tenuto da un professore in pensione. Con un po’ di studio indipendente e buona volontà potranno esservi molto d’aiuto e in più vi faranno risparmiare un po’ di quattrini

  • Per chi non abitasse a Lione, sappiate che in ogni città potete trovare questo genere di servizi.

Come potete immaginare, le classi sono composte da persone di differenti provenienze, potrà capitare che alcune lezioni risultino ovvie per voi essendo l’italiano una lingua vicina al francese, ma vi renderete conto da soli che per una persona di lingua araba o cinese il passaggio è molto più complesso, e sono proprio quelle cose ovvie ad essere molto più difficili per loro, quindi non sbuffate e approfittate dell’occasione per ripassare la grammatica e migliorare la vostra espressione orale.

  • Le iscrizioni partono da settembre, la maggior parte dei corsi non vi permetterà di accedere durante l’anno, ma alcuni potrebbero farlo, nell’eventualità contattateli tutti.

Corsi gratuiti

Per cercare il corso migliore per voi collegatevi sul sito di  Apprendre le française . Scegliete l’arrondissement che vi interessa su “lieu de formation”, poi su “dispositif de formation” marcate sia ASL-Ateliers sociolinguistiques sia Autres actions socialisantes.

Oppure, se abitate all’ottavo o al nono potete rivolgervi al Pôle Linguistique de Proximité du 8/9 arrondissement, dove sapranno dirigervi verso i corsi di francese esistenti, potete provare a contattarli anche se non siete abitanti dell’ottavo/nono, non si sa mai.

Per ulteriori informazioni o aiuti potete contattare il centro Parlera.fr , il quale si occupa principalmente dell’apprendimento del francese nella regione Rhône-Alpes.

Potete ugualmente approfittare dei corsi offerti dal Pole Emploi (i quali prevedono un rimborso), in questo caso dovete essere iscritti come richiedenti lavoro. Di solito, sono prese in considerazione le persone con un livello linguistico basilare.

Un modo per praticare il francese divertendosi e incontrando nuova gente è l’associazione Kotopo che si trova sulle Pentes della Croix-Rousse. Qui organizzano tandem linguistici in diverse lingue, compreso il francese, eventi e serate a tema linguistico/culturale. Potete consultare tutte le loro iniziative sul sito Kotopo.net

Per quanto mi riguarda, mi ero rivolta al Fil Acfal. Il corso avanzato era gestito da un professore in pensione. Prezzo:30 euro per tutto l’anno, frequenza: 1 ora e mezza due volte alla settimana.

Per contatti: Cécile GATTUS 06 84 12 26 18 filacfal69@gmail.com

Siti per apprendere il francese

Vi aggiungo qualche sito per esercitarvi col francese, probabilmente li conoscerete già, ma ecco che ve li ricordo:

Tv5monde: un sito con diversi esercizi secondo il livello linguistico e con la simulazione del test TCF  http://www.tv5monde.com/

Siti per i dettati (importantissimi per l’ascolto e l’ortografia) http://www.ladictee.fr/

http://www.podcastfrancaisfacile.com/apprendre-le-francais/dictee.html

http://lexiquefle.free.fr/texte.html

http://fondationpgl.ca/audio/

Un sito ma anche un’app molto divertente per imparare le lignue https://it.duolingo.com/

Un sito stimolante per memorizzare nuovi termini e arricchire il vostro vocabolario https://www.memrise.com/courses/italian/french/

Conclusione

Un ultimo consiglio, so che è abbastanza scontato da dire ma fatelo: appena mettete piede in Francia continuate a studiare il francese. Integrate tutto quello che sentite fin da subito, leggete solo in lingua e guardate la tv o i film in francese, se vi immergerete completamente nella lingua, senza aspettare un attimo e senza farvi scoraggiare, in poco tempo saprete destreggiarvi tra i francesi come uno di loro, più o meno.

Per avere qualche ulteriore dritta sulla lingua, sull’uso informale delle parole, sulle parolacce (possono sempre servire) e sui falsi amici, leggete questo articolo!

Condividete per tutti gli altri poveri squattrinati come voi!

Au revoir et bon courage!

Anna