Conto bancario 

Aprire un conto bancario è una delle azioni più indispensabili da compiere una volta varcato il confine francese. In Francia si usano praticamente solo carte Visa, per un primo conto vi consiglio di rivolgervi alla banca postale.

  • conto bancario

Il conto bancario è la chiave d’accesso al mondo francese. Serve per fare qualsiasi cosa: prendere casa, avere un numero di telefono, aprire contratti della luce, trovare un lavoro ecc.

Purtroppo per voi, la burocrazia francese prevede questo paradosso: per avere un conto dovete avere una casa e per avere una casa dovete avere un conto. Già, fa andare fuori di testa, ma con un po’ di fortuna e moltissima pazienza ne verrete fuori.

Visto che per trovare casa dovete avere un conto in banca e per avere un conto in banca dovete avere una casa, scegliere di abitare per qualche tempo in una chambre chez l’habitant non è una cattiva idea. Il proprietario potrà fornirvi un giustificativo di domicilio e in poco tempo aprirete il vostro conto.

Prima di diventare matti a leggere le condizioni scritte in carattere 8 di tutte le banche francesi, verificate se la vostra banca italiana è accordata a una francese, in questo caso potete utilizzare fin da subito il vostro conto in Francia. Le banche principali che offrono questa possibilità sono la Banca Generali, la Crédit Agricole, l’Intesa San Paolo o la BNP Paribas.

Documenti da fornire:

-Carta d’identità.

-Giustificativo di domicilio (fattura della luce, contratto d’affitto) o attestazione di domicilio (tenete conto che in molti casi il contratto d’affitto non viene preso in considerazione, è molto meglio fornire il contratto della luce o di altre bollette. Nel caso non siano intestate a voi, molto probabile visto che non avete ancora un conto, dovete farvi fare una delega dal proprietario o dal coinquilino intestatario e consegnarla insieme alla carta d’identità dello stesso).

-Un giustificativo del salario (non sempre è richiesto)

Studenti

Agli studenti possono essere richiesti i documenti universitari, tra cui il bollettino d’iscrizione dell’università francese.

Quali banche?

A tal riguardo, vi toccherà fare una bella ricerca personalizzata sui vostri bisogni. Personalmente ho scelto la postale, sia perché è la più economica sia perché è la più veloce per aprire un conto. Sarà l’unica di cui potrò parlarvi nello specifico.

Esistono molti siti francesi dedicati alla ricerca della banca ideale.Ve ne lilnko uno dove potete trovare una breve rubrica dedicata alle tariffe applicate dalle banche francesi più importanti: http://www.linternaute.com/argent/banque/comparatif-des-prix-des-cartes-bancaires/

Banca Postale

Per aprire un conto dovete prendere appuntamento presso uno degli uffici esercenti. Rivolgetevi alla Banca Postale del vostro arrondissement. In Francia si chiama esattamente come da noi : Banque postale

I documenti da fornire sono gli stessi elencati nel paragrafo precedente.

Come vi ho già anticipato, in Francia le carte utilizzate sono delle Visa, normali carte di credito. Fate molta attenzione a non perderla (piccolo consiglio da italiana paranoica, memorizzate il codice di 3 cifre situato nel retro della carta e poi oscuratelo con la penna).

Noterete fin da subito quanto la carta venga usata in Francia, i pagamenti avvengono praticamente solo per carta, anche per un piccola somma di 2 euro. Eccetto nei bar, nei quali è richiesto sovente un pagamento superiore ai 10 euro per utilizzare la carta.

Ritirare diventerà ben presto un impiccio e anche voi dipenderete dal vostro numero finanziario.

Una volta aperto il conto avete accesso anche al vostro conto online, ma per effettuare i pagamenti e i vari movimenti di denaro online dovete attivarlo dal vostro ufficio di riferimento.

Tariffe della carta Classic:

Carta Visa Classic

Debito immediato: 39,00 euro. Differito nell’arco di un anno, con prelevamenti trimestrali: 44,50 euro.

Pagamento massimo effettuabile è di 3000 euro

Ritiro massimo di 1000 euro a settimana dai distributori.

Ritiro massimo da altri distributori è di 300 euro.

Visa all’estero massimo di 650 euro per settimana.

Visa è accettata ovunque e non si pagano tasse di ritiro o spese ulteriori, salvo con il cambio moneta o se si tratta del quarto ritiro in un mese presso un’altra banca.

Per tutte le altre carte, come la Premier o la Platinum e per ulteriori dettagli, visitate il sito della Banca Postale https://www.labanquepostale.fr/particulier.html

Come in tutte le banche, esistono dei conti specifici per i giovani, di solito per avere accesso a queste formule e alle relative tariffe scontate bisogna avere un’età inferiore ai 25 anni.

Lo so, il mio aiuto in questo caso è abbastanza relativo, ma questo è un terreno impervio che esige una personale ricerca sul campo. Vi ho accompagnati fin qui, ora dovete proseguire da soli 😉

Se non sapete come trovare un lavoro o cercare casa cliccate su questi articoli: LAVOROCASA.

Condividete!

Un salutone, bon courage!

Anna