Pérouges

Incantevole borgo medievale nei dintorni di Lione

Nella regione Rhone Alpes  non è raro trovare cittadine e borghi medievali, tra le più rinomate vi è la città di Pérouges.

Pérouges è un piccolo borgo che si trova a soli 40 minuti da Lione e proprio da quest’ultima fu restaurata nel 1911. Prima della fondazione del borgo, tra la fine del XV e XVI secolo, la zona era denominata Péroges  e comprendeva un vecchio castello.

Pérouges oggi è completamente conservata e valorizzata in ogni dettaglio. La ristrutturazione della città per certi aspetti può apparire artificiosa. Ogni dettaglio di decoro fa riferimento all’epoca medievale: dalle insegne, alla calligrafia dei menù, all’arrademanto di bar e ristoranti, fino alla vendita di tuniche e vestiti in stile medievale. Questi stratagemmi se sono utili a renderla un gioiellino per turisti, la privano dell’autenticità che potrebbe contraddistinguerla. Non a caso, le uniche persone che incontrerete per i vicoli del borgo saranno i turisti, è raro incrociare i residenti, se ancora ce ne sono. La città ha vissuto un grande spopolamento durante l’800 in seguito alla rivoluzione industriale, per finire ad essere quasi abbandonata prima della sua restaurazione. L’economia di Pérouges si è sempre basata per lo più sui lavori d’artigianato, in particolar modo la tessitura, dopo la migrazione verso le grandi città, tali attività persero ovviamente d’importanza. Ne possiamo dedurre che se non fosse per questa identità un po’ forzata e il conseguente turismo oggi la città vivrebbe in uno stato di abbandono.

Al di là di questo aspetto la città rimane meravigliosa. Il suo  charme e le sue atmosfere vi conquisteranno.  Vi sembrerà di essere in un libro delle fiabe, non a caso è stata ed è tuttora utilizzata come location per il cinema e la televisione.

Cosa vedere: la città è molto piccola e si gira tranquillamente tutta a piedi. Si può visitare la Chiesa (anche antica fortezza), il museo che raccoglie oggetti e reperti inerenti alla città, e si può salire sulla torre per ammirare un panorama unico.

Sono presenti  varie boutique (come la bottega della carta o l’atelier erboristico) dove potete trovare sia oggetti turistici, sia prodotti locali e d’artigianato.

Da non perdere la Galette de Pérouges che potete gustare direttamente sulla strada bussando alla finestrella del fornaio.

Periodo consigliato: Primavera/autunno. Durante il mese di giugno si tiene la rievocazione storica. Durante il periodo di Natale la città è completamente illuminata e acquista ancora più fascino.

Come arrivarci se non avete la macchina:

L’autobus  che vi porta a Pérouges  è il 132 direzione “Bourg-en-Bresse” della compagnia Ain. Nel sito potete verificare tutte le fermate presenti a Lione. La  fermata di arrivo si chiama Meximieux-Perouges  (Gendarmerie). Una volta scesi bisogna salire alla città a piedi, calcolate più o meno dieci minuti.

Fate attenzione perché in alcune fermate di Lione non è segnalato il 132 ma il 171, come nella fermata “Pont de la Guillotière”, ma trattasi comunque della fermata corretta.

4 commenti
  1. Grazia
    Grazia dice:

    E niente, due minuti fa pubblico su Instagram una foto di Perugia, e poi grazie al tuo blog scopro che ha una cugina francese! Il nome e l’architettura di questo borgo mi rimandano tantissimo al capoluogo umbro.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Commenta questo post

comments