Giornali francesi

e orientamento politico

Un breve e conciso sguardo sulla stampa francese, vi mostrerò i principali giornali francesi e il loro orientamento politico, ma anche i giornali indipendenti e le riviste alternative per soddisfare tutta la vostra sete d’informazione.

  • giornali francesi e orientamento politico

« N’attendez pas qu’on vous prive de l’information pour la défendre ! »

Reporters Sans Frontières -RSF

Bene, siamo in Francia e sappiamo parlare francese, è quindi arrivato il momento di andare a fare colazione al bar e leggere il giornale. Ma quale? Cerchiamo di capire quale giornale è giusto per voi secondo il vostro orientamento politico, ma soprattutto quali sono i giornali più affidabili.

Come ormai succede nella maggior parte dei paesi, la più parte dei giornali non son indipendenti ma appartengono alle aziende, ai privati, ai gruppi editoriali o ai partiti politici.

In questo articolo di LemondeDiplomatique potete trovare una mappa che mostra tutti i finanziatori dei giornali principali e delle reti televisive.  

Scusatemi fin da subito se lascio da parte il vostro giornale preferito, la lista è talmente lunga che non posso proprio proporli tutti. E non vogliatemene, ma non ho suddiviso in quotidiani, settimanali etc. 

Principali giornali francesi

Libération : quotidiano molto rinomato basato sulll’informazione libera e oggettiva. Sinistra 

Le Monde: altro grande quotidiano di riferimento. Le Monde appare di sinistra per chi è di destra, e di destra per chi è di sinistra, boh, fate voi. Centro sinistra

Le Monde Diplomatique: periodico mensile, le Monde Diplomatique fa parte della stessa società di Le Monde, ma ne detiene il 49%. I due titoli, quindi, risultano essere differenti e non dipendenti dallo stesso direttore. Questo significa che potete trovare delle linee di pensiero e talvolta delle posizioni nettamente in contrasto con Le Monde. Lo si può considerare relativamente indipendente. Sinistra

Le Parisien: quotidiano regionale, tratta in particolare fatti di cronaca e fatti locali. L’edizione nazionale si chiama Aujourd’hui en France.  Neutro

Le Figaro: altro storico quotidiano di riferimento per i francesi. Destra

Marianne: settimanale d’attualità. Sinistra

La Tribune: quotidiano d’economia. Destra

Les Echos: principale quotidiano francese d’economia. Destra

L’Humanité: quotidiano generalista, è nato come giornale del Partito Comunista. Estrema sinistra

L’Express: settimanale di politica e attualità. Anche in questo caso non si sa bene dove posizionarlo, nonostante si rivendichi neutro. Centro sinistrdestra?

Le Point: è tra i principali settimanali d’attualità. Centro destra 

France Soir: quotidiano generalista. Centro destra

Metro: quotidiano internazionale gratuito. Neutro

20 minutes quotidiano generalista distribuito gratuitamente, specialmente nella metro. Neutro

Courrier International: corrispettivo dell’Internazionale, settimanale che raccoglie articoli dal mondo. Sinistra

Le Nouvel Observateur: settimanale. Centro Sinistra

Giornali Indipendenti

Le Canard Enchaȋné: settimanale satirico, è nato durante la Grande Guerra per lottare contro la propaganda e la censura della stessa.                        

Charlie Hebdo: settimanale satirico, conosciuto in particolare negli ultimi anni a seguito dell’attentato subito ai danni della sua redazione nel 2015. Come ben sapete, dopo questo orribile fatto, non ha assolutamente cambiato la linea editoriale. Giustamente direbbe qualcuno, criticabile secondo qualcun altro, specialmente quando tocca personalmente questo qualcun altro. Condivisibile o meno, è sicuramente un giornale che n’en a rien à foutre.

Mediapart: sito d’informazione indipendente e partecipativo.                                                     

Basta!: sito d’informazione incentrato su questioni economiche, sociali, democratiche  e ambientali. 

AgoraVox: sito europeo di giornalismo, fatto da redattori volontari.

Giornali di sport

L’ Équipe: principale giornale sullo sport.

Midi-Olympique: giornale di sport incentrato sul rugby.

Giornali alternativi

Reporters sans frontières-RSF: organizzazione non governativa che difende la libertà di stampa e d’informazione, promuovendo la democrazia.

Rebellyon: collettivo autogestito con base a Lyon. Fa parte del movimento anti-autoritario di Lione.

Mr Mondialisation: blog di orientazione umanista, alimenta il dibattito attorno ai grandi soggetti mondiali e locali. In difesa dei diritti dell’umanità, dei diritti universali e dell’ambiente. 

Alternatives économiques : rivista mensile fondata dall’economista Denis Clerc in reazione allo slogan « There is no alternative » de Margaret Thatcher.

Reporterre : sito sull’ecologia. Propone articoli e spazi di discussione su tutte le tematiche inerenti all’ecologia. In accordo con i movimenti ecologici, alternativi e anti-globalizzazione.

La Relève et La Peste: casa editrice ma anche giornale indipendente. Dichiarato come antirazzista, umanista ed ecologista. Affronta soggetti non trattati dai media nazionali.

Acrimed: associazione di critica dei media.

Égalité et Réconciliation: vicino al Fronte Nazionale. Tendenzialmente populista.

Investig’Action: collettivo composto anche da volontari. Propone articoli dal mondo intero, in più propone una categoria dedicata alla pubblicazione di video e test-media per comprendere le informazioni.

Arrêt sur Info: informazioni, analisi e opinioni sulle guerre e suoi conflitti.

L’âge de faire: propone esperienze alternative in materia economica, ecologica e impegno cittadino.

Parentesi Lionese

Le Progrès: giornale principale di Lione.

Riviste di eventi

Le Petit Bulletin: giornale settimanale gratuito di cultura ed eventi. Si trova a Lyon, Grenoble et Saint Etienne.

Ville Morte: rivista online di eventi alternativi a Lione e dintorni.

Les RDV de la Rouquine: mensile gratuito sull’attualità culturale, in particolare della zona 1, 4 e Caluire, a Lione.

Hétéroclite: unica rivista dedicata alla cultura, all’attualità e alla vita omosessuale di Lione.

Le Petit Paumé: guida annuale gratuita e  anche sito internet che propone i migliori programmi che ci sono in città.

Se ne conoscete altri che reputate interessanti fatemelo sapere così li aggiungo alla lista.

Buona lettura 

Anna

piatti tipici francesi
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook Comments